La Generazione Vincente Sèleco Cuore Napoli Basket esce sconfitta nella ventiseiesima giornata di Serie A2 Old Wild West. La NPC Rieti si impone con il punteggio di 86-64 sugli azzurri al PalaSojourner. Per la squadra di coach Bartocci non sono bastati i 19 punti di Thomas, i 16 di Turner e gli 11 di Mascolo. Con questa sconfitta il Cuore Napoli Basket dice matematicamente addio alla Serie A2, conquistata nel giugno del 2017.

La cronaca. Bartocci parte con Mastroianni, Turner, Mascolo, Thomas e Caruso nello starting five. Avvio di gara completamente di stampo reatino con i padroni di casa che, con La Torre e Olasewere, raggiungono quota 16 punti in 5 minuti. Napoli non beneficia del timeout di Bartocci del 3′ ma, al 6’ accorcia sul 16-8. Rieti macina triple con Hearst ma Mascolo e Mastroianni cercano di tenere in gara gli azzurri: al 7’ è 23-14. Coach Rossi ferma ribalta l’inerzia del match rifugiandosi nel timeout, ed in uscita Olasewere piazza la tripla ma Thomas, dall’area, chiude la prima frazione (26-18). Si riparte con il parziale laziale di 7-0 in 120” che costringe Bartocci a richiamare i suoi. In uscita, però, gli azzurri vanno sotto di 17, ma Mascolo e Turner al 16’, accorciano sul 35-25 con coach Rossi reattivo nel fermare l’iniziativa azzurra. Rieti si blocca in attacco grazie ad una buona difesa azzurra e Turner riprende il discorso piazzando la tripla, seguito da Mascolo, che dalla lunetta, rimette Napoli a -5 da Rieti al 18’. I laziali si sbloccano dalla linea della carità ma Turner continua a ricucire lo strappo e chiude la seconda frazione (38-34). Secondo tempo che si apre con la tripla di Thomas che rimette le squadre ad una lunghezza, i laziali ribattono con il 4-0 ma Thomas realizza il 2+1 che vale il 42-40 del 23’. Rieti piazza un nuovo parziale di 6-0 fermato, a metà quarto, dalla penetrazione di Thomas e dall’appoggio di Caruso (48-44). Al 28’ la gara che si accende: Rieti segna a ripetizione con Olasewere, Hearst e Savoldelli, Napoli risponde con Mastroianni, Turner e Thomas che cercano di restare agganciati ai laziali: alla mezzora Rieti conduce 60-53. Avvio d’ultimo quarto con qualche sbavatura di troppo per entrambe le compagini ma Rieti, dopo 3′ riprova a scavare il solco mettendosi a 15 punti da Napoli. Timida reazione per gli azzurri con Thomas e Ronconi ma Tommasini e Casini rispediscono al mittente i tentativi ospiti: è 78-58 al 33’. Gli azzurri non riescono a reagire mentre Rieti continua a infilare triple con Olasewere e Hearst che chiude definitivamente i giochi ancor prima della sirena. 86-64 il finale.

Zeus Energy Group Rieti – Cuore Napoli Basket 86-64 (26-18, 12-16, 22-19, 26-11)
Zeus Energy Group Rieti: Jamal Olasewere 21 (6/10, 3/6), Zaid Hearst 15 (5/7, 1/5), Claudio Tommasini 10 (1/2, 2/4), Alberto Conti 9 (3/3, 1/3), Andrea La torre 8 (1/1, 2/4), Angelo Gigli 7 (2/4, 0/1), Giovanni Carenza 7 (2/2, 1/4), Juan marcos Casini 7 (0/0, 2/5), Nicola Savoldelli 2 (1/2, 0/1), Leonardo Marini 0 (0/1, 0/0), Leonardo Berrettoni 0 (0/1, 0/0), Luca Buccioni 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 8 / 12 – Rimbalzi: 43 10 + 33 (Jamal Olasewere 8) – Assist: 21 (Zaid Hearst, Claudio Tommasini, Nicola Savoldelli 4)
Cuore Napoli Basket: Jermaine Thomas 19 (6/8, 2/4), Elston jr Turner 16 (6/10, 1/7), Bruno Mascolo 11 (4/14, 0/4), Guglielmo Caruso 8 (3/11, 0/0), Mattia Mastroianni 6 (0/1, 2/6), Alessio Ronconi 2 (1/1, 0/2), Nikolay Vangelov 2 (1/2, 0/0), Antonio Gallo 0 (0/0, 0/0), Massimiliano Bordi 0 (0/0, 0/0), Simon Zollo 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 7 / 7 – Rimbalzi: 27 6 + 21 (Bruno Mascolo 8) – Assist: 10 (Bruno Mascolo 4)
25.03.2018 Ufficio Comunicazione Cuore Napoli Basket