La GeVi Sèleco Napoli apre con una sconfitta il girone di ritorno di Serie A2 Old Wild West: al PalaTiziano la Leonis Roma batte gli azzurri infliggendo un ko alla squadra di Maurizio Bartocci, all’esordio sulla panchina  azzurra. 69-54 il punteggio finale in favore dei padroni di casa. Per il Cuore non bastano i 15 punti di Bruno Mascolo, gli azzurri restano bloccati a quota 4 punti in classifica.

La cronaca. Maurizio Bartocci parte Mascolo, Nikolic, Fioravanti, Caruso e Basabe nello starting five. Partenza energica di Napoli che al 5′ conduce 8-7 con Mascolo a dettare bene i ritmi. Un minuto dopo Piazza trova il canestro, Mascolo infila la tripla del 9-13 ma l’Eurobasket, al minuto 8, avvia il parziale di Piazza e Pierich che le consente di chiudere il primo quarto con il naso avanti (20-17). In apertura, Brkic infila la tripla, Maggio risponde ma è ancora Brkic a centrare quella che vale il 26-20 con Bartocci costretto al timeout. In uscita, è ancora il capitano azzurro a mettere la tripla del -3. Divario, però, che i partenopei non riescono ad azzerare e Deloach, al 16’, firma il 5-0 che vale il 31-23. Napoli continua a non segnare mentre i capitolini alimentano il gap con Cesana. Mascolo e Caruso, però, nell’ultimo minuto levigano il gap e chiudono il primo tempo sul 34-27. Deloach apre la ripresa, Mascolo risponde ma Pierich infila la tripla del +10 dopo 90”. Reazione timida degli azzurri con Caruso e Nikolic ma gli americani della Leonis affilano le armi e realizzano un mortifero 16-0 che vale il 55-34 del 28’. Ad un minuto dalla sirena, Ronconi e Basabe interrompono il digiuno azzurro e chiudono il terzo parziale (55-39). Cesana apre le danze dell’ultimo quarto ma Napoli reagisce con il 7-0 di Fioravanti e Mascolo. Roma, però, riprende il discorso con Fanti e Cesana per il 67-46 del 36’. Negli ultimi minuti, i capitolini non devono far altro che difendere l’ampio divario creato: 69-54 il finale.

“Sono arrivato giovedì pomeriggio in questo gruppo di ragazzi e in così poco tempo non si possono cambiare abitudini e modi di fare – ha ammesso coach Maurizio Bartocci in conferenza stampa –. All’inizio abbiamo avuto un buon approccio. Ho chiesto ai miei giocatori di aumentare l’intensità difensiva e devo dire che i 69 punti subiti da una squadra che di media ne incassa 90 sono un buon punto di partenza. E’ chiaro che Roma ha più talento, ma noi dobbiamo mettere la voglia, in ogni gara. Se in attacco facciamo fatica è importante la volontà in difesa. Uno dei grandi talloni di Achille di questo gruppo è la gestione dei tempi e dei palloni. Nel terzo quarto si è spenta la luce, complice anche la qualità di Deloach, anche se siamo arrivati fino a -5. La nostra esecuzione è stata pessima nel secondo tempo, ci dobbiamo lavorare e proveremo in settimana a fare qualcosa in più”.

Leonis Roma – Cuore Napoli Basket 69-54 (20-15, 34-27, 55-38)

Leonis RomaMichael Brandon Deloach 18, Deshawn Sims 12, Luca Cesana 10,Simone Pierich 9, Alessandro Piazza 6, David Brkic 6, Daniele Bonessio 4, Eugenio Fanti 2, Gianluca Santini 2, Giulio Casale, Lorenzo Torresani, Federico Bischetti. All. Turchetto, Ass. Di Chiara

Cuore Napoli Basket: Bruno Mascolo 15, Matteo Fioravanti 9, Roberto Maggio 8, Melsahn Basabe 7, Stefan Nikolic 7, Guglielmo Caruso 6, Alessio Ronconi 2, Nikolay Vangelov. NE: Alessandro Puoti e Vincenzo Malfettone. All. Bartocci, Ass. Russo e Trojano.

14.01.2018 Ufficio Comunicazione Cuore Napoli Basket